Un “web cemetery” per gli animali da compagnia

Chi possiede un animale da compagnia purtroppo prima o poi deve fronteggiare la circostanza dolorosa in cui è costretto a dirgli addio per sempre. E, insieme alla tristezza, deve affrontare anche tutta una serie di operazioni, affinché la sepoltura avvenga in maniera adeguata, rispettosa verso le spoglie e corretta nei confronti delle leggi che regolano questi particolari casi di perdita.

In tema di funerali per gli amici animali, è giusto sottolineare anche una questione delicata e non sempre abbastanza evidenziata: le spese sostenute per organizzare al meglio le esequie per il proprio quattrozampe. Secondo l’associazione Aidaa (Associazione italiana difesa animali e ambiente) sono necessari fino a 4.000 euro per tumulare un animale in un cimitero ad esso riservato, come accade in Valle d’Aosta, Toscana e Umbria. I prezzi si riducono nel caso il corpo venga sottoposto a cremazione e le ceneri custodite in un’urna cineraria: i prezzi oscillano tra i 200 e i 500 euro. Nonostante sempre più famiglie optino per questa soluzione, continua l’Aidaa, solo il 15-16% del 1,3 milioni di animali che muoiono ogni anno viene cremato e “ricordato” grazie all’urna, mentre la maggior parte delle famiglie preferisce affidarsi alle strutture pubbliche o a forni cimiteriali. Il 4% viene invece sepolto nei cimiteri per animali.

Nelle grandi città come Milano – dove i costi per il “funerale” sono meno alti rispetto ad altre località – esiste un vero e proprio servizio di “pompe funebri”, che viene in soccorso di coloro i quali devono decidere come e dove lasciar riposare i resti del proprio amico: si chiama “Il fido custode” e si occupa del più grande cimitero per animali d’affezione d’Italia, immerso nella pace verde del Parco Sud della città. Da qualche tempo, “Il fido custode” ha aggiunto una gentile modalità di aiuto per chi deve superare la scomparsa del proprio animale, il cimitero virtuale, un portale web dedicato al ricordo degli amici a quattrozampe che sono venuti a mancare. Si tratta del primo qui in Italia e, fin dalla sua messa on line poco tempo fa, riceve quotidianamente numerose richieste per commemorare gli animali amati, mostrare le loro immagini, fare dediche e ringraziamenti, condividere la sofferenza ma anche la gioia di aver avuto accanto un affetto tanto caro. Si tratta di un “luogo” dove chiunque, dovunque si trovi e in qualsiasi momento, può rinnovare la memoria del suo cane, gatto, coniglietto e sapere che altri sono passati o stanno passando attraverso la stessa drammatica esperienza.

Il cimitero virtuale diventa così anche una sorta di gruppo di sostegno il quale, anche se filtrato dallo schermo di un computer, può realmente rincuorare, dare una mano a sentirsi un po’ meno soli in un periodo che per moltissime persone si rivela davvero difficile. Come afferma la dottoressa Elisa Silvia Colombo, esperta che fornisce assistenza psicologica a chi vive questo lutto: “È un modo per rendere omaggio a chi non c’è più, per dirgli grazie; è avere un posto da visitare, un luogo a cui tornare nei momenti di inevitabile malinconia, certi di ritrovare quel muso così buffo che ancora riesce a strapparci un sorriso e ci rende così orgogliosi di averlo saputo accogliere nella nostra vita da volerlo mostrare al mondo intero”.

I commenti sono chiusi