Volontari insieme

Si è tenuto oggi pomeriggio presso la Sala Luciani del Centro Congressi di piazza Piloni a Belluno un incontro formativo dei volontari che quotidianamente accudiscono i cani ospiti del canile-rifugio di Apaca.

Jordy, uno degli ultimi arrivi in rifugio

L’incontro rientra tra le attività che l’associazione mette in campo per formare i propri soci che si avvicinano al volontariato attivo, contribuendo in tal modo alla concreta e migliore gestione di una realtà complessa e non semplice come quella di un canile-rifugio che ospita cani abbandonati e maltrattati. Tra gli argomenti trattati: la sicurezza in canile, il rapporto corretto con i cani e la gestione del gruppo, che a un nucleo stabile di volontari affianca continuamente nuove persone disponibili ad aiutare: si tratta soprattutto di donne, ma non mancano anche i volontari maschi che arrivano in rifugio per motivazioni analoghe, tra cui sicuramente una forte empatia per gli animali non umani.

Difficile se non addirittura impossibile immaginare Apaca senza i volontari: il modello organizzativo è infatti incentrato su di loro, sul loro lavoro e sulla loro dedizione quotidiana. Ma per assicurare il benessere dei cani ospiti e garantire l’efficienza della struttura non basta la buona volontà di ciascuno: è indispensabile preordinare regole e organizzazione e professionalizzare in forma continuativa la capacità dei volontari di accudire, assistere e interagire con i cani. Perchè gestire un ammasso di cani in un recinto (come purtroppo accade in qualche realtà) può essere semplice (e magari anche redditizio): gestire un insieme di individui che ha sofferto e ai quali si desidera dare una prospettiva di futuro è davvero tutta un’altra cosa!

I commenti sono chiusi.