Rapidissimo affido per Giulia

E’ durata esattamente 15 giorni la permanenza di Giulia in rifugio: arrivata il 13 di dicembre, ha lasciato il box qualche giorno prima di capodanno.

Ma prima di entrare in Apaca, in soli due anni di vita Giulia ha conosciuto un canile lombardo e un pessimo affido, con le giornate consumate alla catena in una baracca. Insomma, una vita davvero grama, passando da una costrizione all’altra: eppure, nonostante gli stenti e le afflizioni, Giulia ha conservato un carattere dolcissimo e una disponibilità al contatto sia con gli umani che con i suoi simili.

La storia di Giulia, pubblicata sulla sua scheda nella bacheca dei cani adottabili, ha colpito Sara e la sua famiglia: nel giro di qualche giorno sono arrivati in rifugio e manifestato la volontà di dare al cane un’opportunità finalmente responsabile e seria, accogliendo Giulia nella loro casa e garantendo che tutti – vale a dire Sara, la mamma, il nonno e la nonna – si sarebbero a turno occupati di lei, non lasciandola mai sola e dandole la possibilità di passeggiare, di stare sul divano e di dormire dove avrebbe voluto!

E così è stato nella realtà: oggi Giulia vive in una delle più belle vallate del Cadore, in compagnia di una famiglia molto premurosa che l’ha accolta come sarebbe giusto che venissero accolti tutti coloro che il genere umano fa ingiustamente soffrire…

I commenti sono chiusi