La generosità del volontariato “animale”

Animali e solidarietà sono temi che ad Apaca stanno particolarmente a cuore, essendo essa parte di quell’universo accogliente e partecipe che è il volontariato, il quale si fa carico di aiutare persone, e animali, in difficoltà.

All’indomani dell’emergenza sanitaria  si è creata in tutta Italia una straordinaria mobilitazione che certamente continuerà anche durante la fase due. Meritano che si parli di loro perché sono veramente tanti e impegnati i volontari che si sono occupati o che si stanno occupando degli animali domestici delle persone colpite in diversi modi dall’emergenza e dalla chiusura forzata. Operano non solo nei rifugi, dove stanno svolgendo un lavoro prezioso per i cani ospitati, ma anche a domicilio. Moltissimi volontari infatti si sono attivati per aiutare quanti, a causa del Covid-19, sono contagiati, in quarantena, ricoverati o comunque impossibilitati a prendersi cura dei propri animali da compagnia o sono costretti ad affidarli a parenti o conoscenti.

In diverse regioni e con differenti modalità si è attivata una rete di associazioni – a cominciare da quelle nazionali: Enpa, Lav, Lega Nazionale per la Difesa del Cane, Oipa, Leidaa solo per citare le più note – che con il supporto dei Comuni, dei veterinari, della polizia locale e della Protezione Civile offrono un enorme sostegno a chi deve fronteggiare impedimenti e problemi nel garantire il benessere o la sopravvivenza dei propri animali: cani, gatti ma anche, per esempio, molti cavalli. I servizi che questi volontari offrono sono tra i più disparati: dalla semplice passeggiata fino al prendersi carico temporaneamente dell’animale presso il proprio alloggio. I volontari consegnano anche cibo e medicinali, portano cani e gatti che ne hanno bisogno a fare le visite veterinarie, recuperano quelli che si trovano lontani dal proprietario, forniscono le informazioni necessarie a gestire gli animali domestici nella situazione particolare in cui ci troviamo.

Ovviamente, per ognuno degli svariati supporti che vengono forniti, sono rispettate le misure cautelative necessarie: guanti, mascherina, igiene dell’animale e distanza di sicurezza.

Come associazione di volontariato, ci è parso giusto dare risalto anche sul nostro sito e sulle nostre pagine social alle mani tese da quanti (Comuni, associazioni, privati) hanno messo a disposizione risorse, contatti, spazi, ma soprattutto hanno riunito la volontà e l’altruismo delle persone. Che restano umane, salvando animali.

I commenti sono chiusi