Adottata anche Cleo

Proviene da una buona detenzione, interrotta dalla morte improvvisa del proprietario, che l’ha sempre fatta vivere in casa. Anche per questo, ha sviluppato un carattere mite e affettuoso: è così che Cleo, simil bassotta di poco più di due anni, ha passato soltanto un paio di mesi in rifugio, tra l’altro sempre in compagnia degli altri quattro meticci con i quali aveva vissuto prima che il gruppo fosse trasferito in canile sanitario.

Dall’arrivo in rifugio, per questo gruppo di cani si è dovuto attendere qualche settimana per il completamento delle pratiche burocratiche necessarie a trasferire agli eredi la proprietà e a renderli quindi successivamente adottabili attraverso Apaca. Agli inizi di giugno, pochi giorni dopo la conclusione del procedimento amministrativo, se ne sono andati Oliver e Trilly: del gruppo originario sono rimasti Cleo, Jonny e Perla, giunta in rifugio gravida di una cucciolata data alla luce il 28 maggio.

A fine giugno Cleo è stata notata da Cristina: un po’ di frequentazione in rifugio ha permesso alle due di far cadere la barriera dell’estraneità e ai primi di luglio di iniziare una convivenza subito all’insegna della tranquillità e dell’attenzione, compreso l’aiuto che Cristina dovrà assicurare alla simil bassottina per percorrere la rampa di scale con cui si accede all’abitazione.

Oggi Cleo vive serenamente con la famiglia di Cristina, ha libero accesso a tutta la casa, che si affaccia su un giardino dove trascorrono del tempo insieme, non di rado in compagnia anche della simpatica e mite meticcia dei vicini, con la quale Cleo ha fatto subito amicizia.

I commenti sono chiusi.